Festival di danza urbana di Corinaldo VII Edizione

Il Festival di Danza Urbana di Corinaldo (AN) giunge alla sua settima edizione, facendo danzare ancora una volta quello che nel 2007 è stato eletto borgo più bello d’Italia: una vera e propria città che si fa teatro, inconsueto palcoscenico a cielo aperto tra vicoli, scale e scorci scenografici, facendo incontrare nel 2021 il razionale dei distanziamenti e l’irrazionale dell’arte.

Quattro compagnie, 50 performer, tante eccellenze del territorio, presente ed accogliente, menti e corpi insieme per dialogare e ‘ritrovarsi’ in una sempre nuova quanto necessaria esigenza di comunicare e di emozionarsi. Un invito rivolto alla comunità che si apre all’intero territorio, un invito al movimento per liberarsi e vivere delle emozioni della danza.

Sorta dalle ceneri, bruciata, tornai a vivere: questo il motto di Corinaldo, che rappresenta la sua anima. Sin da quando Alarico ed i Visigoti distrussero la città poco più di 1600 anni fa, Corinaldo dimostra tutta la forza per sapersi rialzare. Nel Medioevo e poi nel 1600 lo fa a partire dall’arte, la pittura e la riscoperta della bellezza. Allo stesso modo nel 2021 Corinaldo riemerge dopo le fatiche della pandemia con il Festival di Danza Urbana, riscoprendo la bellezza della danza.

Saranno i danzatori a dar vita a tutto questo nelle tre date che racchiudono il festival. Protagonista è ancora il corpo, come nella ripartenza ancora nella declinazione estiva, che parla, esprime, dialoga con altri arti e tra generazioni, sottolineando, semmai occorra, quanto sia importante ‘vivere il corpo’ in una armonia di sensazioni e condividendone il senso profondo e la necessità di ‘ritrovarlo’.

Il 20 Agosto si comincia con la “Confererenza – Spettacolo” in Piazzetta S.Spirito alle ore 20.45 che trasmette tutta la fiducia, la vulnerabilità e la connessione tra i corpi. La Conferenza danzata sarà a cura di Alessandro Moscatelli (Storico dell’Arte) e Lorenzo Gianfelici (Storico della filosofia). Gli interventi verteranno sul corpo nella poesia, nella filosofia e nell’arte, in particolar modo si prenderà in analisi la figura di Marina Abramovic e della body art.

A seguire alle ore 22.00 al Teatro Goldoni, la Mandala Dance Company, che anticipa l’esperienza di sabato 21 Agosto dalle 18.30 con una jam session di corpi e musica in una animazione immersiva del Borgo con Michele Samorì e Samuele Garofoli e le incursioni dei performers del Gruppo Danza Oggi. La giornata si conclude alle ore 21.30 in Piazza del Terreno con “Il Corpo in Musica” di Michele Samorì Quartet, Samuele Garofoli ed i danzatori del Gruppo Danza Oggi.

La giornata conclusiva si apre con l’Archeodanza delle ore 10:00, l’esperienza di una visita guidata animata al Tesoro del Principe, poi l’Happening performativo alle 18:30 con Debora Formica e Arianna Fratesi in Piazzetta S.Spirito. Il Festival non può che concludersi nella Piazza Il Terreno con l’appuntamento alle 21:30 con il concerto di corpi ed emozioni “Il Corpo in Danza – Galà” con E.sperimenti Dance Company, Compagnia Naturalis Labor, Federica Angelozzi e Sabatino D’Eustacchio, Andrea Sparvieri e tanti altri Nel viaggio danzato del Festival di Danza Urbana di Corinaldo è il pubblico il vero protagonista, ignaro ed inconsapevole di donare nuova vita al borgo. Pubblico che seguirà gli appuntamenti inframezzati da momenti di spensieratezza e gioco per riportare il sorriso e momenti di enogastronomia, vera specialità di Corinaldo. Un’ottima Festival Food Bag conterrà il pranzo o la cena di chi vorrà gustarsi le bontà locali prenotandosi ai  ristoranti aderenti all’iniziativa, godendo della bellezza del Borgo di Corinaldo.La Direzione Artistica del festival è affidata a Patrizia Salvatori del Gruppo Danza Oggi (GDO) ed il coordinamento a Paolo Pirani.

Le notizie del sito VivailTeatro.it sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «VivailTeatro.it» e l'indirizzo «www.vivailteatro.it»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui