LA PRESA DEL POTERE, un ciclo speciale delle lezioni di Storia in streaming dal 7 marzo al 16 maggio 2021

La presa del potere è il titolo dell’edizione 2021 delle Lezioni di Storia. Un nuovo ciclo di
appuntamenti che attraverserà l’Italia collegando dieci importanti teatri, ognuno dei quali
ospiterà una lezione diversa in un avvicendarsi di racconti, colpi di scena, emozioni.
La storia torna sotto i riflettori con una novità: le lezioni saranno trasmesse interamente
online, sempre di domenica dal 7 marzo al 16 maggio.

Sono tanti i modi attraverso cui gli uomini hanno preso il potere: con la violenza o con la
persuasione, in gruppi di pari o con la prevalenza di un leader, in nome di un ideale o per
discendenza familiare, in un giorno o nell’arco di anni…

In questa serie di dieci lezioni si ripercorreranno i momenti decisivi in cui i protagonisti della storia sono arrivati al governo nelle più diverse latitudini, dall’Europa all’America Latina, dal Nord Africa alla Cina.

Il 7 marzo l’esordio al Teatro Carcano di Milano con la lezione di Laura Pepe “Zeus alla
conquista dell’Olimpo”.

Il 14 marzo ci sposteremo all’Auditorium Parco Della Musica di Roma dove Andrea
Carandini racconterà la vita di una donna ambiziosa e manipolatrice che usava gli uomini per ottenere il potere: “Agrippina, una donna al comando”.

Il 21 marzo al Teatro Regio di Torino andrà in scena “Guelfi e ghibellini, una guerra civile
italiana”. Alessandro Barbero ci farà rivivere gli avvenimenti del 1301 che determinarono
anche l’esilio di Dante da Firenze.

Il 28 marzo al Teatro Grande di Brescia “Maometto II e l’assedio di Costantinopoli”,
Alessandro Vanoli parlerà di come i turchi ottomani nel 1453 conquistarono la città di
Costantinopoli, dopo quasi due mesi d’assedio, ponendo fine all’Impero Romano d’Oriente.
L’11 aprile al Teatro Bellini di Napoli Luigi Mascilli Migliorini si immergerà nell’avventura
dello spagnolo che conquistò il Messico spazzando via l’impero azteco: “Cortés contro
Montezuma”.

Il 18 aprile al Teatro Petruzzelli di Bari Luciano Canfora presenterà “La rivoluzione
giacobina”: l’inizio della dittatura giacobina che salvò la Francia dall’aggressione esterna e
instaurò all’interno il Grande Terrore, fino al colpo di Stato del 9 Termidoro…

Il 25 aprile al Teatro Verdi di Firenze Alberto Mario Banti proporrà “La Repubblica
Romana, sogno e realtà”: quando nel 1848 Roma insorse e affidò il potere ai repubblicani
guidati da Giuseppe Mazzini.

Il 2 maggio al Teatro Verdi di Padova Guido Samarani descriverà la presa di potere di Mao
Zedong, “Dalla lunga marcia all’egemonia comunista”.

Il 9 maggio all’Arena del Sole di Bologna “Gamal Abdel Nasser e il colpo di stato modello”:
Marcella Emiliani parlerà della scalata al potere di una figura centrale della storia
contemporanea del Medio Oriente.

Per finire, il 16 maggio al Teatro Storchi di Modena Loris Zanatta racconterà l’ascesa al
potere di “Fidel Castro e la rivoluzione cubana”.
Tutte le lezioni saranno introdotte da Paolo Di Paolo.

Un progetto ideato dagli Editori Laterza in coproduzione con la Fondazione Musica per
Roma e in collaborazione con i teatri: Carcano di Milano, Regio di Torino, Grande di Brescia,
Bellini di Napoli, Petruzzelli di Bari, Verdi di Firenze, Verdi di Padova – Comune di Padova,
Arena del Sole di Bologna, Storchi di Modena.

Le lezioni sono realizzate grazie al contributo degli sponsor UniCredit e Gruppo Unipol.
Sponsor tecnico Agorà.

I biglietti per le singole lezioni saranno disponibili a partire dal 15 febbraio
Pay per view: 5 euro per singola lezione, 40 euro per l’intera stagione 2021.
Le prime visioni andranno in onda nelle date indicate nel programma e saranno
disponibili online fino al 30 giugno.

Acquista sulla piattaforma streaming www.auditoriumplus.com accedendo alla sezione
“Masterclass”, oppure cliccando su “Lezioni di Storia – La presa del Potere” nell’homepage,
potrai visualizzare l’elenco delle Lezioni.

Le notizie del sito VivailTeatro.it sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «VivailTeatro.it» e l'indirizzo «www.vivailteatro.it»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui